Il nostro contributo al Progetto Kardhia


Siamo certi che partecipare alla vita di un territorio vada oltre al semplice essere presenti.

Cogliamo sempre al volo l’opportunità di renderci utili per chi abita e visita i nostri paesi. Ancora di più se con il nostro contributo possiamo offrire un servizio importante per la salute e la sicurezza delle nostre comunità.

Per questo abbiamo aderito con entusiasmo al Progetto Kardhia del Comune di Dro, nato su iniziativa dell’assessore Ezio Trenti.

Siamo tra le imprese coinvolte nell’installazione dei defibrillatori semiautomatici di emergenza nelle zone di Ceniga, Pietramurata e Dro, dove i nostri soci Manuel Mancabelli e Roberto Feliciano sono presenti con il punto vendita Conad.

Il 21 aprile abbiamo inaugurato il primo totem in Piazza Repubblica a Dro.

Anche in questo modo diffondiamo i valori in cui crediamo da quando abbiamo fondato DAO, nel 1962:

l’etica cooperativa, la collaborazione sul territorio, l’attenzione verso i bisogni delle nostre comunità.

Con il Presidente di DAO, Ezio Gobbi, erano presenti Ezio Trenti, consigliere e assessore del Comune di Dro nonché ideatore del Progetto Kardhia, insieme a Manuel Mancabelli e a Claudio Baldassini, presidente e fondatore di Labzerouno, promotrice delle installazioni per territori cardioprotetti.

Come ha spiegato il nostro direttore operativo Nicola Webber, “abbiamo accolto questa iniziativa del Comune come una preziosa opportunità per rendere un servizio alla comunità cui apparteniamo e di cui vogliamo essere parte attiva, valorizzando i principi cooperativi su cui il Gruppo è stato fondato 60 anni fa esatti”.

Condividi: