Bilancio 2019 e nuovo assetto societario


Presentazione bilancio DAO e nuova organizzazione della Cooperativa.

Con l’Assemblea Sociale dello scorso venerdì 12 giugno, DAO ha visto approvare il bilancio 2019 ed anche dato il via ad una nuova stagione nella lunga storia della Cooperativa.

Per mantenere la massima attenzione alle misure di contenimento proprie dell’emergenza Covid la conferenza si è svolta in videoconferenza.

Nelle foto sopra in ordine da sinistra a destra: Alessandro Penasa, Direttore generale di DAO – il dott. Ezio Gobbi, nuovo Presidente della Cooperativa – Nicola Webber, Direttore operativo di DAO.

Dati di bilancio

Il Bilancio di DAO del 2019 si è chiuso in maniera assai positiva sia dal lato dell’andamento del
fatturato che da quello della redditività. Alcuni dati:

  • Il fatturato di DAO ha raggiunto i 248 milioni di euro circa.
  • Il fatturato consolidato del Gruppo ha invece raggiunto i 271 milioni di euro circa con incremento del 6,4% circa rispetto all’anno precedente.
  • Il fatturato della rete Associata è stato pari a circa 470 milioni di euro.
  • I dipendenti diretti del Gruppo DAO al 31/12/19 erano circa 450 mentre ad oggi il dato è di circa 540 colleghi.

La redditività di DAO si conferma su livelli di eccellenza anche per il 2019:

  • L’utile di Gruppo passa da 11,5 mln di euro circa a 13,5 mln di euro circa (di cui 2,2 attribuibili alla Capogruppo DAO) al netto dei premi/ristorni/contributi ai Soci che DAO, in quanto società cooperativa, considera nel proprio bilancio come dei costi.
  • Ancora più importante il livello raggiunto dai premi/ristorni/incentivi ai nostri Associati, liquidi ed immediatamente disponibili per le nostre aziende Associate, che hanno raggiunto i 19,6 mln di euro a fronte dei 18,2 del 2018 (+8,25% circa). Dato che esprime più compiutamente la reale redditività della cooperativa oltre all’utile realizzato.
    Questo nonostante un ulteriore sforzo per garantire prezzi diretti di cessione ulteriormente competitivi. Sia per i nostri Associati che per i nostri Clienti.

Riassetto della Cooperativa

Come noto l’Assemblea del 12/06 ha segnato un passaggio importante nella storia di DAO con la nomina ad amministratore del dott. Ezio Gobbi poi nominato Presidente della Cooperativa nel cda tenutosi il successivo lunedì 15 giugno.
Il dott. Gobbi nel ricevere un’importante eredità segna una scelta chiara dei Soci e del cda della Cooperativa: una Presidenza autorevole con ruolo non operativo ma di garanzia e d equilibrio per tutti gli Associati e per DAO stessa.

Il passaggio appena perfezionatosi è il frutto di un processo avviato da tempo nel senso del rinnovamento senza strappi, percorso portato avanti nell’ultimo triennio con gradualità e costanza. Innanzitutto, la scelta forte del C.d.A. della Cooperativa è stata nel senso di valorizzare le risorse interne in un equilibrio di competenze e condivisione dei valori della Cooperativa.

La direzione generale di DAO è stata affidata ad Alessandro Penasa, in DAO dal 2016 e nel Gruppo dal 2004. Nel ruolo il direttore generale assumerà, oltre al presidio di indirizzo generale delle attività del Gruppo, la direzione e supervisione delle attività delle partecipate e quindi il coordinamento di una realtà, quella di DAO, che non è più una semplice azienda, per quanto grande, ma un vero e proprio Gruppo.

La direzione operativa è stata affidata a Nicola Webber, in DAO dal 2006. Nel ruolo di direttore operativo assumerà il presidio diretto delle attività di core business di DAO, quelle strettamente legate all’attività caratteristica della Cooperativa (in particolare aree commerciali e logistica) e delle società partecipate direttamente attive in tali ambiti.

Il nuovo assetto direzionale è la classica punta di un iceberg nell’evoluzione della struttura di DAO guidata da fermi valori: valorizzazione delle risorse interne, condivisione dei valori della Cooperativa, sviluppo e crescita delle competenze tecniche con saldo radicamento alla propria visione di impresa cooperativa e legame coi territori e comunità in cui si opera.

La nostra visione del futuro che ci attende

L’eredità che la nuova Presidenza e Gruppo Dirigente di DAO riceve è senz’altro importante. Fatta di grandi risultati e di solide certezze.

Innanzitutto, obiettivo primario di DAO è mantenere una crescita importante per poter sempre recitare un ruolo attivo e autorevole nei propri mercati di riferimento.

L’avvio del 2020 si rivela favorevole in termini di crescita: sia per lo sviluppo operato (in particolare grazie alla cosiddetta operazione Auchan che ha riguardato le aree di Verona e Vicenza), sia per i buoni andamenti della nostra storica rete Associata, sia per l’ottima risposta data alla sfida imprevista e imprevedibile della pandemia che ha visto i nostri Associati essere un punto di riferimento per servizio, garanzia di qualità e sicurezza, e competitività nei prezzi.

Ad oggi l’incremento su base annua è del 30% circa. Pur attendendosi una flessione del trend nella seconda parte dell’anno in virtù soprattutto dell’incertezza rispetto alla stagione turistica estiva le prospettive rimangono confortanti.

Nel corso del 2020 si è scelto di investire molto nelle nostre comunità e territori. La nostra visione è quella di un ecosistema in cui tutti gli attori devono fare la propria parte con massima attenzione agli altri.

Per questo da inizio 2020 molto si è investito in sicurezza dei nostri dipendenti, sicurezza dei nostri punti vendita, aiuto ai fornitori con cui collaboriamo costantemente, promozione delle produzioni locali, servizio, qualità e prezzi altamente competitivi per i nostri clienti.

Queste logiche ci guidano da sempre e lo faranno ancor più in corso di 2020: siamo un’azienda importante del nostro territorio con capacità e risorse. Capacità e risorse che verranno messe a disposizione delle comunità in cui operiamo per affrontare le incertezze che ancora viviamo, garantire sempre convenienza e qualità, ripartire assieme ai nostri territori.

È una responsabilità sociale che viviamo sulla nostra pelle e di cui siamo orgogliosi di farci carico: parte della nostra redditività sarà investita in tutte quelle iniziative (ad esempio sponsorizzazioni a d Associazioni ed eventi piuttosto che sinergie con i produttori del territorio) che permetteranno all’ecosistema in cui operiamo di ripartire con attenzione alle necessità di tutti.

Consiglio di Amministrazione, Presidenza e Direzione di DAO

Condividi: